domenica 9 febbraio 2014

Babà...il tuo dolce preferito!


Un altro 9 Febbraio, il tuo 64° compleanno, il 7° non festeggiato. Un altro giorno in cui potenzialmente ci si potrebbe intristire ma no, io non mi intristisco per nulla. Non voglio farlo perché il compleanno è sempre un bel giorno. Si festeggia la vita, si ricorda il giorno in cui si è venuti al mondo e si scandisce il tempo che passa spegnendo ogni anno una candelina in più con un po’ di fiato in meno. Ma si sa come va la vita e spesso va come tu proprio non vorresti. Cosa ti avrei regalato? Mah, tante cose. Avrei voluto regalarti un weekend insieme da qualche parte. Oppure un altro biglietto per il concerto dei Pooh. O ancora una seduta dal parrucchiere insieme. E ti avrei cucinato un bel pranzetto. Che dolce ti avrei preparato? Beh, semplice: un babà, il tuo dolce preferito! Buon compleanno mamy!


Ingredienti
per il babà:
250 gr di farina forte
100 gr di lievito madre rinfrescato
3 uova
50 gr di miele
80 gr di burro a temperatura ambiente
50 ml di latte

per la bagna:
700 ml di acqua
350 gr di zucchero di canna
200 ml di rum
buccia di arancia

Preparazione
Spezzetto il lievito madre in una terrina e lo sciolgo con il latte intiepidito, aggiungo 50 gr di farina e il miele e lascio riposare per un'oretta circa. Trascorso questo tempo dovrebbero essersi formate delle bollicine sulla superficie del nostro "lievitino". Prendo quindi il lievitino e ci aggiungo il burro, le uova una alla volta e la farina restante. Impasto vigorosamente finchè il composto non risulta liscio e non si stacca facilmente dalle pareti della terrina. Per chi ha un'impastatrice questa operazione dovrebbe essere molto semplice! Copro con un telo pulito e lascio lievitare l'impasto per circa 4/5 ore, fino al raddoppio della massa.

Trascorso il tempo della prima lievitazione verso l'impasto in uno stampo oppure nei classici stampini monoporzione ma, siccome questo composto dovrà lievitare ancora, riempio gli stampi solo fino a metà o poco più. Lascio lievitare ulteriormente per altre 4/5 ore o comunque fino all'ulteriore raddoppio dell'impasto.


Una volta completata anche la seconda lievitazione, inforno a 180° per 30 minuti circa.
Nel frattempo preparo la bagna facendo bollire l'acqua con lo zucchero e la buccia dell'arancia. Arrivata a bollore aggiungo il rum e spengo poi lascio intiepidire.


Sforno il babà e lascio intiepidire ma non raffreddare.
Quando bagna e dolce sono tiepidi provvedo ad imbibire il babà: verso la bagna in una capiente terrina e immergo il babà girandolo più volte per fargli assorbire meglio il liquido. Una volta inzuppato lo strizzo leggermente e delicatamente per fare uscire l'eccesso di bagna. Lo ripongo in un piatto dai bordi alti (potrebbe ancora fuoriuscire del liquido) e lascio riposare una notte intera.


Consigli e varianti:
Alcuni lucidano il dolce con della gelatina di albicocca ma io ho preferito non lucidarlo.
Il dolce può essere decorato con crema pasticcera, panna montata, frutta fresca o candita. Io l'ho servito con una crema realizzata sciogliendo 2 cucchiai di fecola di patate e 3 cucchiai di zucchero insieme a 350 ml di succo d'arancia portati poi a bollore fino a densità desiderata. A questa crema ho aggiunto 250 ml di panna fresca montata ferma. Ho poi decorato con gocce di cioccolato e scorza di arancia candita. Siccome le arance utilizzate erano biologiche ho anche servito alcune delle scorzette utilizzate per la bagna che si sono insaporite di rum!

6 commenti:

  1. complimenti, bellissimo blog e ricette gustose , sara' un vero piacere seguirti.....felice settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maria grazie, è un grande piacere anche per me!
      Buona settimana a te!

      Elimina
  2. Risposte
    1. Grazie Emanuela! Per fortuna il primo esperimento con il babà è riuscito :)
      Baci

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...