giovedì 3 luglio 2014

Muffin alla segale con frutti rossi

E anche Luglio è arrivato, nonostante le temperature sembrino quelle di Settembre! Questo tempo vola. Questo tempo va veloce e noi cerchiamo spesso di tenere il suo passo ma a volte il fiato è corto e dobbiamo fermarci un attimo per recuperare forze e respiro. Ed è proprio quello che sto facendo io. Lo so, sono le stesse cose che mi sono ripromessa a inizio anno ma mi sono di nuovo fatta travolgere dagli eventi. Ora mi sono seduta, mi sono guardata attorno e ho capito che era necessario cercare di ritagliarmi degli spazi che forse tendevo a negarmi. Perchè? Beh, me li negavo perchè davo troppa importanza agli altri invece di darne anche (e soprattutto) a me stessa. Ora sto cercando di dare il giusto spazio all'altra Alessia, quella che ha di nuovo voglia di alzarsi la mattina e di vivere la sua giornata, quell'Alessia che di fronte all'ignoranza e all'egoismo di alcune persone va oltre sfoderando un bel sorriso, quell'Alessia che vuole superare alcuni dei limiti che si era inconsapevolmente posta, quell'Alessia che vuole credere un po' di più in se stessa, quell'Alessia che non si arrende di fronte all'interminabile salita e che ha piacere a stare con gli altri.
Non posso garantire che l'Alessia acida, solitaria, polemica, negativa e svogliata scomparirà del tutto, ma almeno cercherò di far convivere le due "me" in  maniera civile e soprattutto sana. Negli ultimi mesi mi sono trascurata molto dal punto di vista psicologico e dal punto di vista umorale. Devo uscire dal tunnel in cui mi sono infilata per caso e devo seguire quella luce che inizio a vedere in lontananza. Probabilmente quella luce è più vicina di quanto io possa pensare...


Ingredienti
150 gr di farina 00
150 gr di farina integrale di segale
180 gr di zucchero di canna
230 ml di acqua tiepida
200 gr di mascarpone
200 gr di frutti rossi (io ho usato dei lamponi e delle ciliegie che giacevano sole solette in frigorifero)
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale


Preparazione
In una terrina mescolo le farine insieme allo zucchero poi aggiungo l’acqua e continuo a mescolare. 


Unisco il mascarpone, il lievito e i frutti rossi e quando ho ottenuto un composto omogeneo aggiungo il pizzico di sale. 

 
Dispongo i pirottini all’interno dello stampo per muffin, verso il composto riempiendo ogni pirottino per 2/3 e inforno a 180° per circa 35/40 minuti.


I muffin risulteranno molto umidi e soffici e resteranno tali per 3/4 giorni.

6 commenti:

  1. Che spirito Alessia, ci piace questa voglia di bello e di buono che spesso trascuriamo pensando alle esigenze di tutti tranne che alle nostre! E non c'è niente di male se non fosse che a volte scompariamo e abbiamo bisogno di uno specchio e tanta luce per rivedere la nostra immagine, ti capisco pienamente e tifo per questo entusiasmo, Sara Un abbraccio dalle pancette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore cara! Piano piano sto illuminando bene la stanza così potrò guardarmi allo specchio e riconoscermi...dopo tanto, troppo tempo!
      Un forte abbraccio :*

      Elimina
  2. Io sono convinta che l'Alessia scorbutica e pessimista non ci sia, solo che l'Alessia allegra ed ottimista e che ha tanta volgia di fare deve trovare la strada giusta e ce la farà di certo, poi con dei dolcetti così come non trovarla? Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ely, che dolci parole! Sto facendo del mio meglio per ritrovare quell'Alessia che descrivi tu perchè si era nascosta ben bene negli ultimi mesi. Ma ora vuole uscire allo scoperto e ricominciare a correre allegra e spensierata!
      Ti abbraccio fortissimo!

      Elimina
  3. Non è facile porsi al centro. Chissà perché siamo sempre portate a pensare che le necessità ed il benessere degli altri siano prioritari rispetto al nostro. Questo di certo non è dovuto al fatto che ci sentiamo votate al martirio, ci mancherebbe, ma è solo perché ci viene così. Poi, però, arriviamo all'inevitabile punto di rottura...ci fermiamo e ci rendiamo conto (e meno male!!!!) che esistiamo anche noi, che la vita è anche giusta che ce la viviamo PER NOI, in funzione dei nostri bisogni e del nostro bene. Pensare a noi non esclude a priori il poter pensare agli altri, anzi!
    Ed ora passo alla ricetta che mi piace tanto e che mi fornisce il pretesto per acquistare la farina di segale ^_^
    Ciau stellina, ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pormi al centro...non ci sono mai riuscita a dire la verità! Sarà che non amo stare al centro dell'attenzione altrui che forse mi sono nascosta anche dal centro della mia di attenzione :)
      Il punto di rottura mi sa che è arrivato e ora devo respirare profondamente, prendere il coraggio a due mani e andare avanti a testa alta, sorridendo e pensando che devo prendermi cura di me stessa, questo è fondamentale. Grazie Gio', sei preziosa!
      E ora corri a comprare la farina di segale ma...attenta alle bombe d'acqua!!! :*
      Un superbacio!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...