mercoledì 10 dicembre 2014

Il Natale...quando arriva arriva: torta di pane dei ricordi

Nella vita ci sono cose talmente belle che pensi non potranno mai accadere proprio a te. Ci sono sogni che nella tua fantasia vorresti tanto realizzare ma che vedi così lontani e irraggiungibili che ad un certo punto pensi “ma tanto io non ci arriverò mai lì!”. E poi, come per magia, le cose iniziano a cambiare e cominci a vedere tutto con occhi nuovi, la vita sembra sorriderti e tutto è rosa. Già, nel mio caso pare proprio sia rosa. Sto percorrendo una strada che pensavo di non essere in grado di trovare, una strada che credevo nascosta o comunque non presente sulla mia cartina. Invece quella strada è stata imboccata e ormai la sto percorrendo da circa 5 mesi. Ed è un percorso strano, emozionante, un percorso lungo il quale sto vedendo le meraviglie della natura e sto provando sensazioni uniche e indescrivibili. Lungo questa strada vedo alberi e fiori rosa, un cielo azzurro profondo e limpido e mi sento potente, forte e indistruttibile. Vedo un corpo, il mio, che cambia e per la prima volta mi piaccio e mi apprezzo. Mi sento di custodire il diamante più prezioso dell’universo, un diamante che nessuno mai avrà perché questo diamante è solo mio, mio e di Daniele. E l’emozione che provo è seriamente indescrivibile, un’emozione che ricorderò tutta la vita e che mi rende ricca. Mi rende ricca di amore, di responsabilità, di attenzioni e di valori.
Si avvicina il Natale e come ogni anno in questo periodo ho brutti ricordi che di solito mi annebbiano la vista ma questo sarà uno dei più bei Natali della mia vita perchè in mezzo a diverse cose spiacevoli ce n'è una che le cancella tutte, c'è il regalo più bello che potevo chiedere a Babbo Natale, un regalo annunciato qualche mese fa e che arriverà fisicamente in primavera. Non posso condividere questo momento speciale con la mia mamma ma lei è comunque qui ed è felice perchè sa che lo sono io. Ed io sono certa che lei sarebbe stata una nonna meravigliosa, premurosa e piena di attenzioni, coccolona ed estremamente dolce...ma so anche che in un modo o nell'altro lei lo sarà comunque...
Questa è una torta che mi riporta indietro negli anni e che la mia mamma preparava spesso quando avanzavamo molto pane. Per me è stato un degno modo di iniziare il periodo di festa: l'8 Dicembre abbiamo tirato fuori tutte le decorazioni e abbiamo fatto l'albero, ascoltando musica natalizia, sorseggiando tè di Natale e mangiando i cubotti di questa torta dei ricordi...


Ingredienti
300 gr di pane raffermo
100 gr di amaretti
40 gr di cacao amaro in polvere
2 uova medie
600 ml di latte
50 gr di uvetta
1 grossa mela
1 grossa pera
100 gr di zucchero di canna
1 tazzina di grappa (o rum)
Pangrattato q.b.
Burro q.b.

Preparazione
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...